Jump to content

Recommended Posts

Hi Thomas,

Wow!!!! :o:speechless::love: that's a great picture!!!!! On the picture is wearing THE very bar I have!!!! The ribbons are folded exactly as my bar... Do you have more of him?

thanks for showing... :)

C

He looks like he has the shoulder boards with double piping (reserve?) on his Gala Tuxedo LW uniform... 

Link to comment
Share on other sites

Here it is... Nothing special... I think this bar was put together by Godet; see the neatly folded ribbons in the front, the pin construction, the stitches on the reverse of the backing and the not so perfect folding at bottom on the reverse...

image.jpeg

Link to comment
Share on other sites

Very interesting reading....

http://www.portunato.it/alisullapalestina/03FA300pashapersonale.html

A picture of the Fliegerabteilung 300 "Pascha"

Foto di gruppo del FA300 a Ramlah (o Ramleh) nel 1917
Le persone identificate nella foto sono, da sinistra a destra:
   - (ultima fila) sconosciuto, sconosciuto, Leutnant Schumann, sconosciuto, sconosciuto, Ltn Tilsche, Dr Fleischmann (medico del FA300), Oberleutnant Dittmar (con il copricapo turco, Kalpak, con lo stemma dell'aviazione turca);
   - (fila centrale) sconosciuto, Oberleutnant Daum, Oberleutnant Falke, Captain Hellmuth Felmy (Comandante del reparto e fratello di Gerhardt Felmy); sconosciuto; Oberleutnant Gerhardt Felmy; sconosciuto;
   - (prima fila) Fritzsche (probabile); Ltn Schlieff; Ltn Schmarje.
  foto grandestessa foto piccolastessa foto con l'identificazione di alcuni piloti attraverso i numeri e un'iscrizione sul retro scritta da Felmy:
1. (mio fratello)/ comandante del nostro reparto aereo, Hellmuth Felmy; 2. Falke; 3. Felmy; 4. Schumage (probabilmente errore di trascrizione: Schmarje); 5. Tilsche; 6. Tchlerff (probabilmente errore di trascrizione: Schlieff); 7. Paumn (probabilmente errore di trascrizione: Daum).
(Le ultime due foto furono lanciate alla fine del 1917 dall'Oberleutnant Gerhardt Felmy sul campo d'aviazione del 67° Squadrone (Australiano) come cortesia in seguito alla sua cattura del Lieutenant C.H. Vautin).

German pilots at Palastine Front. In the middle is famour war ace Felmy. http://forum.axishistory.com/download/file.php?id=130757    - Walter Achilles.
   - Uffz Ande, ferito alle (lungs) da un frammento di bomba il 18 Giugno 1916 durante un bombardamento britannico su El Arish.
   - Fritz Berthold (osservatore). Presente dal 1° Aprile 1916 e parte della "Vortrupp" della FA300. Volava con il pilota Richard Euringer.
   - Lt Walter von Bülow-Bothkamp (osservatore - pilota). Osservatore sul rumpler pilotato da Dittmar distrutto prima che potessero utilizzarlo il 18 Giugno 1916. Il 17 Settembre 1916, volava con l'osservatore Lt Friedrich von Hesler (?). Tornò al Fronte Occidentale nel Dicembre 1916 e morì in combattimento il 6 Gennaio 1918.
  [aerei pilotati/utilizzati: Rumpler C.I]
(Walter von Bülow-Bothkamp was born at Borby, now a part of Eckernförde in Schleswig-Holstein, Germany.[1] He was the second eldest son in his family; there would be two younger brothers. All four of them would serve their country during World War I, with three of them dying in service. Bülow-Bothkamp graduated from the Baccalaureate High School in Plon, Schleswig-Holstein in 1912. He then traveled for six months in Great Britain and Switzerland. After his wanderjahr he settled in to study law at the University of Heidelberg. He also joined a student corps there. In August 1914, he and his younger brother Conrad joined Braunschweige Hussars Regiment 17 (the Deaths Head Hussars). In January 1915, he accompanied his unit to the front in southern Alsace. [2] He won the Iron Cross Second Class during this period.[3] Early Flying Service Walter von Bülow-Bothkamp was commissioned as a leutnant (lieutenant) in April 1915 and applied for pilot's training in the German air service Luftstreitkräfte. Along with his brother Conrad, he trained in Replacement Division 5 in Hanover[2] from 15 April through 15 September 1915.[4] Bülow-Bothkamp was originally posted to FA 22, which was an aviation squadron organized for aerial reconnaissance, observation, and direction of artillery on the Western Front. Although flying a two-seated observation plane, he managed to down enemy two seaters on consecutive days, 10 and 11 October 1915. He served with FA 22 until 14 March 1916. His transfer to FA 300 took him to the Middle East to continue his reconnaissance duties in support of a German ally, the Ottoman Empire. He flew on the Palestinean front and was wounded on 13 June 1916.[5] In a letter home from the hospital in Jerusalem, he joked about his shoulder wound being as inconsequential as a dueling scar suffered at university.[3] After his discharge from hospital on 1 July[6], he won twice more near El Arish, with a fifth victory unconfirmed.[1] He also won the Iron Cross First Class while there.[3] His courage and aggressiveness earned him a transfer to piloting fighter planes. He left FA 300 on 7 December 1916 and joined a Prussian fighter squadron, Jagdgstaffel 18.[7] Fighter Service Bülow-Bothkamp shot down two enemy aircraft on 23 January 1917 and another the following day, to start his and Jasta 18's victory roll. He was flying an Albatros D.III fighter.[8] On 7 April, he tallied his tenth win to become an Überkanone, or big gun, the German version of acedom. By 13 May, when he transferred out of Jasta 18, his total stood at 13.[1][9] Appointed to Leadership He was then appointed Commanding Officer of Jagdgstaffel 36. He promptly shot down two French observation balloons at Bouvancourt on 21 May. A hip wound kept him from scoring for a while, before he began a steady accumulation of triumphs that would extend from 6 July to 2 December. During this stretch, on 8 October, after 21 victories, he was awarded the highest decoration of both Prussia and the German Empire, the Pour le Merite.[10] On 2 December, he shot down the Bristol Fighter of 24-kill ace Lt. Harold Luchford of No 20 Squadron, who was killed. This was Bülow-Bothkamp's 28th and final victory.[1] On the 13th, he was transferred to Commanding Officer of a more prestigious unit, Jagdgstaffel 2, Oswald Boelcke's old unit. On 6 January 1918, Walter von Bülow-Bothkamp led four wingmen into a dogfight against No. 23 and No. 70 Squadrons of the Royal Flying Corps near Ypres. He did not survive. RFC aces Captain Frank G. Quigley and Captain William M. Fry are named as his conquerors.[1]) (Inzwischen mit dem Eisernen Kreuz 1. Klasse ausgezeichnet, wurde Walter von Bülow-Bothkamp im Februar 1916 zur Fliegerabteilung 300 des Asien-Korps versetzt, die im Rahmen der Operation 'Pascha' nach El Arish in Palästina verlegte, um dort die türkischen Truppen beim Vorstoß gegen den Suez-Kanal aus der Luft zu unterstützen. Erneut erzielte er mit seinem Beobachter Leutnant von Heseler zwei Luftsiege beim Kampf mit einem englischen Fliegerverband, der vom Flugzeugmutterschiff „Ben McCree“ aufgestiegen war. Später schoss er mit einem Pfalz-Eindecker eine britischen B.E.2c-Zweisitzer ab, musste aber wegen er Schussverletzung an der Schulter hinter den türkischen Linien notlanden. Im Sommer 1916 schrieb er aus Jerusalem: „Ich bin jetzt wieder halbwegs heil, nachdem ich vor gut 14 Tagen angeschossen wurde und hier im Lazarett gelegen hatte. Ich focht am 13. die erste Partie der pp. Forderung Germania c/a Britania mit Brille ohne Sekundanten. Musste nach zehn Minuten suspendieren, da ich einen Blutigen über den Buckel kriegte, Streifschuss durch das Schulterblatt, und die Bandage rutschte...“ eine humorvolle Anspielung auf das Mensurfechten seines Corps in Heidelberg. --- Nel frattempo, con la Croce di Ferro 1. Classe, è stato Walter von Bülow-Bothkamp nel febbraio 1916 per la Divisione Air Force 300 del vertice Asia-corpo spostato nel quadro della operazione 'Pasha' a El Arish in Palestina, si è trasferito a cui l'esercito turco in anticipo contro il canale di Suez dalla supporto aereo. Ancora una volta è giunto con il suo osservatore, tenente Hesel aria di due vittorie nella lotta con un aviatore inglese associazione, la nave madre da un aereo "Ben McCree" era salito. Più tardi ha sparato con un monoplano Palatinato BE2c britannico da due posti, ma perché aveva girato in spalla dietro le linee turche di un atterraggio di emergenza. Nell 'estate del 1916 egli scrisse da Gerusalemme: "Io sono giunto alla metà di guarigione dopo 14 giorni fa ed è stato ferito in ospedale era qui lain. Ho fatto appello il 13 Il primo lotto di pp. Call Australia c / c Britania con gli occhiali senza secondi. Ha dovuto sospendere dopo dieci minuti perché ho avuto più di una sanguinosa la gobba, attraverso pascoli colpo alla spalla, e la benda scivolato ... "un divertente allusione al suo Mensurfechten Corpo a Heidelberg.)    - Oberleutnant Werner Daum (osservatore) volava con il Leutnant Franz Schlieff nel Giugno 1917.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
   - Oberleutnant Gustav Adolf Dittmar. Viveva in Turchia dal 1912 e, allo scoppio della guerra, era stato arruolato per aiutare l'Impero Ottomano. Inviato nel 1915 in Palestina preparò il campo d'aviazione a Beersheba, e fu uno dei primi membri della FA 300. Quando gli altri furono sostituiti alla fine del 1916/inizio del 1917 Dittmar continuò a servire nell'unità fino alla sua cattura avvenuta l'8 Ottobre 1917 tra Goz el Basal e Karm, dopo un atterraggio di emergenza causato da un colpo nemico che aveva danneggiato il radiatore.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I, Albatros D.III 636/17]
  [Foto: l'Oberleutnant Gustav Adolf Dittmar di fianco all'Albatros D636/17 il giorno della cattura, 8 Ottobre 1917].
   - Richard Euringer (pilota).
(1913 meldete er sich freiwillig zur Fliegertruppe der Bayerischen Armee. Ausgebildet wurde er in der Fliegerschule auf dem Lechfeld bei Augsburg. Im Ersten Weltkrieg war er von 1914 bis 1916 Flugzeugführer, zuerst an der Ypernfront, dann bis 1916 an der Westfront. Mit einem Expeditionskorps der Fliegerabteilung (FA) 300 "Pascha" wurde er an der Sinaifront eingesetzt und überflog die Sinaiwüste. Über seine Erlebnisse im Sinai, insbesondere über die Überführung Flugzeuge, verfasste er später den Erlebnisroman "Vortrupp Pascha".
Presente dal 1° Aprile 1916 e parte della "Vortrupp" della FA300. Volava con l'osservatore Fritz Berthold.
Nel Novembre 1916, Euringer trasportò il carburante per rifornire il Rumpler dell'equipaggio Schultheiß e Falke di ritorno da un raid sul Cairo.
1917 nahm Richard Euringer in Döberitz an Versuchsreihen mit Riesenflugzeugen teil. Nach kurzem Einsatz im U-Boot-Dienst a uf Helgoland, wurde ihm 1917 die Leitung der Bayerischen Fliegerschule 4 auf dem Lechfeld übertragen, über die er später einen seiner Romane verfasste. 1918 wurde Euringer Adjutant des Kommandeurs der Flieger. Er erhielt das Eiserne Kreuz 1. Klasse. 1918 wurde er zum Hauptmann a.D. befördert.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
  [Foto].
   - Hermann Fahrig.
   - Capitano Falke (osservatore - pilota). Nel Novembre 1916 aveva il grado di Lieutnant. Il 6 Aprile 1917 volava come osservatore insieme a Gerhard Felmy. Il 19 Aprile 1917 volava come osservatore insieme al Capitano Hellmuth Felmy. Il 16 Maggio 1917 volava come osservatore insieme a Gerhard Felmy. Il 27 Ottobre 1917, il Rumpler del Capitano Falke fu abbattuto durante il volo di rientro da una ricognizione e fatto fu prigioniero.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
   - Oberleutnant Gerhard Felmy, fratello più giovane del comandante Hellmuth Felmy, gli sono riconosciute 5 vittorie anche se 2 non confermate. Il 2 Dicembre 1916, volò con Jechonnek come osservatore su un Rumpler C.I. Dovette essere rimpatriato nell'Agosto 1917 perché ammalatosi di malaria. Ritornò in Palestina tra il Gennaio e l'Aprile 1918 per assumere il comando della FA300 chiamata non ufficialmente "Jasta Felmy" Kurt Fritzsche, insignito dell'Ordine Militare di St.-Heinrichs (Militär-St.-Heinrichs-Orden).
  [aerei pilotati: Albatros D.III 636/17]
  [Foto: il Lieutenant C.H. Vautin e l'Oberleutnant Gerhardt Felmy (Luglio 1917). (L'iscrizione sul retro della foto riporta: "per i miei avversari-amici, specialmente per lo sportivissimo Murray Jones" (la foto fu fatta dopo la cattura del Lieutenant C.H. Vautin e lanciata sul campo d'aviazione del 67° Squadrone (Australiano) per dimostrare la buona salute del prigioniero)].
   - Capitano Hellmuth Felmy (pilota). Comandante dal 25 Settembre 1916. Il 2 Dicembre 1916 fu ferito ad entrambi i piedi in un combattimento aereo contro alcuni Martinsyde G100 del 14° Squadrone RFC dei quali ne abbattè uno.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
  [ Foto: Felmy (a sinistra) sul suo "Albatross" (?) a Huj nel 1916 , (stessa foto)].
   - Julius Führer.
   - Willi Genzel.
   - Capitano Hans-Eduard von Heemskerck. Proveniente dall'80° Regimento Fucilieri - fu uno dei pochi ufficiali tedeschi che parteciparono ad un corso di volo prima dello scoppio della guerra e quindi trasferito al Flieger Batallion 11. Comandante della FA300 dal Gennaio 1916 al 25 Settembre (Agosto) 1916, il Capitano Heemskerck dovette rientrare in Germania nell'Ottobre 1916 perché malato. Nel 1917 promosso Maggiore (Major) fu nominato "Kommandeur der Flieger" (KOFL) col compito di preparare le Fliegerabteilung FA301, FA302, FA303 e FA304(b) per il supporto aereo dell'Asia Korps preparato per l'offensiva per riprendere Baghdad. Come "Kommandeur der Flieger" (KOFL), nel settembre 1917 tornò Palestina, dove rimase fino al Marzo 1918, come comandante di tutte le forze aeree tedesche aggregate all'Armata Yildirim.
   - Erik von Heimburg (osservatore). Arruolato nel Füsilier-Regiment 73 e dall'Aprile 1915 al Gennaio 1916 osservatore presso la Feldflieger-Abteilung (FFA) 40 ad Handzaeme (Belgio). Arrivato al reparto il 9 Maggio 1916 come osservatore con i piloti, Vfw Johannes Klein e Vfw Willy Kern. Il 6 Febbraio 1917 Heimburg tornò in Germania (forse alla FEA 1) prima di tornare nello staff del KOFL "F" in Palestina nell'Estate dello stesso anno.
   - Lieutenant Henckel (o Hans Henkel) (pilota) 2 aprile 1916.
  [aerei pilotati: Pfalz, soprannominato "Käthe", Rumpler].
   - Leutnant Friedrich von Hesler (o Hessler) (pilota - osservatore). Il 17 Settembre 1916 volava con il Pfalz (o come osservatore con il Lt. Walter von Bülow-Bothkamp ?).
  [aerei pilotati: Pfalz].
   - Oberleutnant Kurt Jancke (osservatore). Volava con il Vizefeldwebel Willy Kern nel Luglio 1917.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
   - Otto Jahnke.
   - Jechonnek (o Jeschonnek) (osservatore). Il 2 Dicembre 1916, volò con l'Obltn Gerhard Felmy su un Rumpler C.I.
  [aerei utilizzati: Rumpler C.I]
   - Uffzer Kahnt (pilota). Costretto ad atterrare durante l'attacco britannico su El Arish del 18 Giugno 1916 mentre pilotava un Rumpler volando con l'osservatore Henry Schumburg.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
   - Vzfw Karl Käppeler (pilota). Abbattuto il 7 Maggio 1918, morì a causa delle ferite riportate l'8 Maggio 1918.
  [aerei pilotati: Rumpler]
   - Kautzmann (pilota). Il 19 Aprile 1917, pilotava un Rumpler con come osservatore Stigell.
  [aerei pilotati: Rumpler]
   - Vizefeldwebel Willy Kern (pilota). Arrivato al reparto dalla FFA 71 con l'osservatore Erik von Heimburg e il pilota Vfw Johannes Klein. Volava con il Oberleutnant Kurt Jancke nel Luglio 1917.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I]
   - Vfw Johannes Klein (pilota). Arrivato al reparto dalla FFA 4 il 9 Maggio 1916 con l'osservatore Erik von Heimburg e il pilota Vfw Willy Kern.
   - Friedrich Knevels.
   - Offizierstellvertreter Paul Leim. Era in Palestina dal 30 Settembre 1917 al 29 Marzo 1918 nei reparti FA300 e Jasta 2(F) (?) Dall'Agosto 1918 fino alla fine della guerra era nella Kesta 4b (che nell'Ottobre 1918 con la Kesta 4a divennero la Jasta 84) come Feldwebelleutnant.
  [aerei pilotati: AEG C IV]
   - Fritz Morzik.
   - Jacob Müller.
   - Paul Müller.
   - Eduard Palz.
   - Karl Rommel (fratello di Erwin Rommel, fu completamente menomato dalla malaria contratta mentre serviva come pilota in Turchia e Mesopotamia).
   - Oberleutnant Franz Scheiff.
   - Leutnant Franz Schlieff (pilota). Arruolato nel Corpo dei Cadetti di Colonia (Kadettenkorps in Köln) nel Febbraio 1914 entrò nel Feldartillerie-Regiment 73 Allenstein als Fähnrich dove diventò Leutnant. Combattendo sul Fronte Orientale fu ferito e si ammalò di tifo. Passato alla Fliegertruppe ricevette la formazione come pilota presso la Flieger-Ersatz-Abteilung 9 a Darmstadt e nel Settembre 1915 fu inviato in Galizia al Flieger-Abteilung 54. Nel Luglio 1916 fu inviato Berlino e nell'Agosto 1916 al FA300. In quel reparto volò spesso con l'Oberleutnant Werner Daum (Giugno 1917). Nel Settembre 1917, fu rinviato in Germania perché malato e 4 settimane dopo entrò in servizio presso la Jasta 41 in Alsazia. Avendo respinto un'offerta per un nuovo incarico in Turchia il 15 Gennaio 1918 divenne comandante della Jasta 56. Ferito, il 27 Marzo 1918, in un combattimento sul Fronte Occidentale perse una mano che dovette essere appuntata e rimase in ospedale fino alla fine della guerra.
  [aerei pilotati: Rumpler C.I giallo]
   - Ltn. Schmarjie - 4 Agosto 1917 schiantato in fase di atterraggio (?), abbattuto il 1° settembre 1918 (ma sopravvissuto).
  [aerei pilotati: Albatros D.III]
   - Stephan Schmelzer.
   - Lieut. Schulteheiss (o Schultheiß) (Novembre 1916).
   - Oberleutnant Henry Schumburg ("Deutschschwede" (?)) (osservatore). Il Rumpler pilotato da Kahnt sul quale volava fu costretto ad atterrare durante l'attacco britannico su El Arish del 18 Giugno 1916 e Schumberg fu colpito alla schiena.
  [aerei utilizzati: Rumpler C.I]
   - Stigell (osservatore). Il 19 Aprile 1917, volava su un Rumpler pilotato da Kautzmann.
  [aerei utilizzati: Rumpler]
   - Heinrich Soyter (OzbV), fu il primo ufficiale a raggiungere la Palestina, cadde in combattimento.
   - Lt. von Thuena (o Thüna) (pilota). L'8 Ottobre 1917, fu colpito e costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza.
  [aerei pilotati: Albatros D.III]
   - Ltn d R Richard Wolff (osservatore). Abbattuto il 7 Maggio 1918, morì a causa delle ferite riportate l'8 Maggio 1918.
  [aerei pilotati: Rumpler]

 

image.jpeg

image.jpeg

image.jpeg

image.jpeg

image.jpeg

image.jpeg

image.jpeg

image.jpeg

Edited by Claudio
Pictures
Link to comment
Share on other sites

Dear forumites,

 

Can somebody help me reading what is written on the Säbelspangen (sabers' devices bars)? Anyone who can read Arabic old-style Turkish script (any Turkish fellow collectors)?

Many thanks in advance!

 

ciao,

 

Claudio

 

Ordensschnalle Falke_Detail Säbelspangen.jpg

Link to comment
Share on other sites

If i remember correctly the first three medal clasps (with the r r r style writing) are reading "AH 1332" (Arabic year for 1915)

The last bar is for the "Kanal" (Suez Canal 1915)

A friend send me those pictures as guide 

IMG_20160524_153152.jpg

IMG_20160524_153208.jpg

Edited by Uffz. Rohleder
Link to comment
Share on other sites

On ‎5‎/‎18‎/‎2016 at 14:22, Claudius said:

 

The TWM clasp is Kanal, if I'm not mistaken.

I was always under the impression that the 1332 date on the sabers clasps translated to 1914.  That was further reinforced by the fact that Turkey entered the war in 1914.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


  • Blog Comments

    • Sounds great other than the Orange & Mango squash only because I prefer cran-pomegranate juice.
    • "(...) disgusting herbal concoction (...)" I took note of this description, to enrich my otherwise limited, English "Wortschatz"...
    • At work the standard indian tea such as PG tips is referred to as chimp tea. This goes back to the days when we had a Spanish girl working for us whose command of the English language was extremely limited. One lunch she said she was going to the shop could she get anything. I asked if she could get a pack of tea bags. She returned with some disgusting herbal concoction. I tried to explain what was required but without success. I then remembered PG tips had a picture of a chimpanzee on the packe
    • When I read Lapsang Souchong i decided to post something about these Tea . Many years ago I dont  know about Lapsang until I read James Michener book Centennial and the description of the savour of the Lapasang as a mix of tar and salt & smoked made me proof . It was exact ! and i liked it since then .
    • I have been known to drink Lapsang Souchong and Tea, Earl Grey, Hot... both "without pollutants". I normally have one mug of coffee in the morning, then spend the rest of the day drinking Orange & Mango squash (by the pint). Then evening comes and it's a pint, followed by red wine with dinner and sometimes a drop of Laphroaig afterwards.
×
×
  • Create New...